• Incontro costruttivo con il comitato “La terra trema noi no”

    Oggi, 7 febbraio, ho incontrato a Roma alcuni esponenti dell’Associazione ‘La terra trema noi no‘ che nei giorni scorsi avevano chiesto un confronto diretto.

    E’ stata una riunione ‘costruttiva e chiarificatrice‘, sono stati affrontati diversi temi: dalla questione relativa alle case abusive che non rientrano nella norma che prevede la regolarizzazione per alcune soluzioni autonomamente costruite, ai temi generali relativi all’emergenza e alla ricostruzione.

    Ho ribadito l’impegno di inserire nella relazione al Parlamento anche la situazione di alcune abitazioni che non hanno potuto usufruire del decreto dai media ribattezzato “Salvapeppina”, che prevede la possibilita’ per alcune case non amovibili e costruite autonomamente nell’emergenza del post sisma, di ottenere una regolarizzazione.

    Nei prossimi giorni arrivera’ una proroga dello stato di emergenza e che con il Dipartimento della protezione civile si sta lavorando a un’ordinanza che riaprira’ i termini per consentire a coloro che non rientrano nella regolarizzazione di poter esercitare tutti i diritti dei cittadini proprietari di case inagibili.

    Paola De Micheli